William Blake raddoppia con ARISTODEMICA

Verona, 22 Luglio 2020: La collana scientifica ARISTODEMICA si prepara al lancio del secondo volume.


Siamo lieti di annunciare la pubblicazione del secondo volume della collana scientifica Aristodemica, nata dalla collaborazione con la casa editrice "Lo stilo di Fileta" (leggi qui), che si intitolerà "I Canti dell'Esperienza" di William Blake (a cura di Antonello Fabio Caterino).



Il volume avrà in appendice l'opera "Il Viaggiatore Mentale" e sarà corredato dalla prefazione della prof.ssa Francesca Favaro e dalle suggestive illustrazioni di Roberto Lucarelli.


Vi anticipiamo in esclusiva i contenuti di questa nuova pubblicazione, attraverso le parole del curatore Antonello Fabio Caterino:


"I Canti dell’Esperienza rappresentano “l’altro stato dell’animo umano” rispetto ai Canti dell’Innocenza. Scritti pochi anni dopo e ripubblicati in edizione assieme ai Canti dell’Innocenza, furono usati da Blake appunto per rappresentare l’antinomia dell’uomo e della sua natura, come indica il sottotitolo dell’edizione del 1794 (Showing the Two Contrary States of the Human Soul). Spesso e volentieri Blake fa dei veri e propri controcanti dei Canti dell’Innocenza, utilizzando persino protagonisti molto simili. Le atmosfere e gli esiti sono però sovente opposti: mentre una spiritualità cristianamente benevola vegliava gli innocenti nel primo libro, anche nelle situazioni più difficili e penose, nel secondo assistiamo a un universo sovrumano freddo e assente, a colpe eterne dell’umanità, le cui eredità fanno soffrire specie i più innocenti. Non ci sono aiuti divini, bensì profezie nefaste. La fede diventa parodia (anche nera) della stessa spiritualità positiva e dei suoi rappresentanti (chiesa e preti). Il lettore potrà addirittura pensare che i due libri non siano accomunati dallo stesso autore. Eppure una marcata ritmica e prosodia, così come il suo lessico particolarmente icastico, segnano l’opera omnia del celebre poeta inglese, addirittura santificato dalla Ecclesia Catholica Gnostica, nonché ispiratore dell’eroe letterario e cinematografico Hannibl Lecter. Ciò che maggiormente colpisce dei Canti dell’Esperienza è la trattazione dell’amore: qualcosa di magnifico, praticamente divino, ridotto a una serie di diktat moralizzati che ne spengono ogni scintilla sovrumana. Questa è principale colpa dell’essere umano, per Blake: aver represso l’innocenza dell’infanzia, la dolcezza dell’amore."


"I Canti dell'Esperienza" di William Blake (a cura di Antonello Fabio Caterino) sarà disponibile ad autunno.


Nell'attesa, potete immergervi nel mondo di William Blake e di ARISTODEMICA con il primo volume "I Canti dell'Innocenza" (disponibile qui).



Buona Lettura,


La Redazione Poliniani

Poliniani è la realtà editoriale che nel 2015 ha inventato QUART: il formato di libro senza dorso, l'unico che rende le pagine interattive.

Oggi Poliniani lavora costantemente per fare in modo che l'editoria e la comunicazione siano sempre più di qualità e sostenibili dal punto di vista ambientale: ecco perché utilizza solo carte FSC di altissimo livello e progetta in un'ottica di efficientamento.


L'editoria e la comunicazione fanno parte di un ecosistema di cultura e persone. Lavoriamo insieme per renderlo sempre migliore.

Logo
0